La Galleria delle Meraviglie

Brocca con coperchio Vittoriana in sheffield

DSCN6264
DSCN6271
DSCN6266
DSCN6267
DSCN6269
DSCN6265

189,00  IVA inclusa

Brocca con coperchio Vittoriana in sheffield

Rara brocca con coperchio per acqua calda (probabilmente destinata alla preparazione del caffé) con bei decori neorinascimentali incisi e caratterizzata da un delicato motivo ad edera. E' realizzata in alpacca o argentone (una lega di rame, zinco e nichel), placcato in argento mediante la tecnica galvanica (E.P. = Electro Plated) ed ha il manico, ugualmente in metallo, isolato con dischetti di ebano.

Provenienza
Regno Unito

Epoca
Tarda età Vittoriana (1896-1901)

Misura
Peso 727 g. circa.
Altezza 21,5 cm. circa.
Diametro base 8,8 cm. circa.

Informazioni aggiuntive

Peso727 g
Dimensioni8.8 × 21.5 cm

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Brocca con coperchio Vittoriana in sheffield”

Note
La tecnica di ricopertura galvanica consiste nell’applicare una differenza di potenziale tra due elettrodi: un catodo, costituito dall’oggetto da argentare, ed un anodo, costituito da una lastra di argento puro, entrambi immersi in una soluzione acquosa di elettrolita (solitamente cianuro d’argento): l’anodo si scioglie progressivamente nella soluzione e l’oggetto che costituisce il catodo viene ricoperto di argento. Alla fine del processo il pezzo appare di colore bianco latte e deve essere lucidato, processo che provoca il parziale distacco dell’argentatura (di consistenza porosa) che, essendo di argento a titolo 1000 è estremamente soffice e delicata. L’argentatura è uniformemente distribuita su tutte le parti dell’oggetto e le operazione di finitura sono quindi quasi del tutto superflue.
A partire dal 1850 vennero prodotti una quantità impressionante di oggetti argentati per via galvanica, utilizzando, come metallo base, soprattutto nickel silver o German silver (una lega a base di nichel, zinco e rame della famiglia della nostra alpacca) e, in seguito, il white metal o britannnia metal (una lega simile al peltro, a base di stagno con piccole aggiunte di antimonio e rame). Queste nuove leghe avevano anche la prerogativa di essere dello stesso colore dell’argento e quindi di nascondere le eventuali perdite di argentatura.
Per evitare confusioni e frodi, a partire dal 1896 tutti gli oggetti argentati per via galvanica dovevano portare la scritta EP (Electro Plated), EPNS (Electro Plated Nickel Silver) o EPBM (Electro Plated Britannia Metal).

Visti di recente

You have not viewed any product yet!
btt
Translate »