La Galleria delle Meraviglie

Braccialetto bachelite “a cintura” anni ’40

189,00 € IVA inclusa

Disponibile

Descrizione prodotto

Braccialetto snodabile elasticizzato, a forma di cintura con fibia, realizzato interamente in bachelite, imitante la tartaruga. Presenta la particolarità di poter essere slacciato e regolato a due misure.

Provenienza
Stati Uniti d'America

Epoca
1940-50

Misura
Altezza 1,6 cm. circa; altezza fibia 3,5 cm. circa; lunghezza 22 cm. circa

Note
La bachelite è il nome dato a un vero e proprio materiale composito in cui la resina fenolica impregna un materiale riempitivo (spesso farina di legno, o grafite, mica, cascame di cotone, farina fossile) addizionato di additivi specifici per migliorarne l’aspetto, coloranti e altre cariche (per ottenere, ad esempio, effetti marmorizzati o simili alla tartaruga).
Sintetizzata, per la prima volta, nel 1907 a Yonkers (New York) dal chimico belga Leo Baekeland (da cui prende il nome), è prodotta, negli anni ’20, su larga scala, sia negli Stati Uniti che nel Regno Unito e viene diffusamente impiegata almeno fino agli anni cinquanta del ‘900.
La bachelite è stata la prima materia plastica interamente sintetica e la prima plastica termoindurente, cioè che non può essere riarmmorbidita a caldo. Una plastica irrevocabilmente dura, ma pur sempre calda al tatto: insapore, inodore, antimacchia, ininfiammabile, resistente all’umidità, in una gamma di colori che non si sbiadiscono o scheggiano e con caratteristiche isolanti termoelettriche. Una delle sue migliori qualità è
la facilità di lavorazione; come il metallo e il legno può essere segata, tagliata, filettata, molata, trapanata e smerigliata, nonché intagliata in forme complicate e lucidata fino a raggiungere la levigatezza del vetro.
Dichiarata “il materiale dai mille usi” per le sue caratteristiche fisiche, meccaniche, elettriche più diverse, oltre alla bigiotteria, sono stati prodotti gli oggetti più disparati: apparecchi telefonici e radio, giocattoli, scatole, lampade, punte per le stecche e palle da biliardo, cruscotti delle automobili , manici di pentolame, spine, prese e interruttori elettrici, fiches, articoli per fumatori, set da scrivania, impugnature di ombrelli, coltelleria e articoli di bellezza.
In Inghilterra, a Tauton, per sottolineare l’importanza che la bachelite ha rappresentato per il settore produttivo in genere, è stato istituito il Bakelite Museum che ripercorre la scoperta e l’evoluzione nell’utilizzo di questa resina, raccontandone la storia con un esposizione di oltre 7000 pezzi.

Visti di recente

You have not viewed any product yet!
btt